Canzoni


La canzone si intitola è dedicata a mia figlia Monica che vive in Olanda.
Cercavo di capire cos'è questa nostalgia che ci prende
quando va via una persona cui si vuole bene.



Ti sei fermata

Dedicata a Monica

Ti sei fermata
ai bordi della strada
con un vestito scuro
e maniche di seta.

Una giornata queta
senza parole
un cielo chiaro
annuncia il sole

Corre sui lati la ferrovia
passa chi dice una cosa strana
solo chi sente la nostalgia
può ritornare a casa

Un prato verde
si vede in te
guardi le cose
nel cielo sereno

L'arrivo di un treno
nell'aria risuona
sibila e stride
come voce che stona

Corre sui lati la ferrovia
passa chi dice una cosa strana
solo chi sente la nostalgia
può ritornare a casa

Sei più vicina
presto andrai via
guardi quel sole
che nasce ora

Rivedo ancora
ormai lontano
il verde dei prati,
il campo di grano

Corre sui lati la ferrovia
passa chi dice una cosa strana
solo chi sente la nostalgia
può ritornare a casa